Cos’è l’Aspect Ratio delle Foto e Perché è Fondamentale Conoscerlo

Cos’è l’Aspect Ratio delle Foto e Perché è Fondamentale Conoscerlo

L’aspect ratio di una foto è uno degli elementi più importanti in assoluta che la compongono, ma spesso le persone non sanno nemmeno di che si tratta.

Questo comporta risultati deludenti, perdita di qualità dei file o anche il completo stravolgimento del significato dello scatto stesso.

Fare luce su questo punto è imprescindibile per scattare foto di qualità, ed è per questo che siamo qui oggi.

In quest’articolo scoprirai perché l’aspect ratio è così fondamentale in fotografia e imparerai a sfruttarlo a tuo vantaggio, quindi non indugiamo oltre e andiamo a vedere di che si tratta!

Cos’è L’Aspect Ratio


Partiamo subito col chiarire che quest’elemento è quello che definisce le proporzioni della foto, qualunque esse siano.

Importante è capire fin da subito che non importa quanto la foto sia grande, ma solo la correlazione tra il lato lungo e quello corto.

aspect ratio

Una foto di 900 px di lunghezza e 300 di altezza ha un aspect ratio di 3:1, lo stesso di un’immagine con 9.000 px lunga e 3.000 px alta.

Chiarito questo concetto, è possibile ora vedere perché questi aspetti siano così importanti nella vita quotidiana, andando a influenzare gli utilizzi che possiamo dare ai nostri scatti.

Come affetta la visualizzazione

Ogni aspect ratio delle foto ha il suo utilizzo o, per meglio dire, ogni utilizzo che andremo a fare dello scatto richiede le sue proporzioni.

Per esempio su Instagram una foto dev’essere caricata in rapporto 1:1 per riempire alla perfezione il riquadro, il che vuol dire che dev’essere perfettamente quadrata.

aspect ratio

Quando la stampiamo, il formato più utilizzato è solitamente il 4:3, con altri tipi generalmente più costosi o difficili da reperire.

Lo schermo del televisore invece, ha delle misure che lo portano a essere 16:9, in quanto tutta la cinematografia poggia su queste proporzioni.

Quindi quale ratio dovresti utilizzare per le tue foto? Beh, non esiste una risposta corretta ma solo una adatta ai tuoi personalissimi scopi.

Se vuoi pubblicarla dovrai informarti prima quali siano le richieste delle piattaforme dove andrai a caricarla, altrimenti farà un brutto effetto.

aspect ratio

Se punti a riprodurle sul televisore allora dovranno essere lunghe e schiacciate, altrimenti si formeranno quelle fastidiosissime bande nere che riempiono gli spazi vuoti.

Quindi spero che tu ora abbia capito che tutto è soggettivo e non posso darti la risposta, ma esistono comunque alcuni consigli che posso darti.

Come adattare una foto

Se hai scattato in 4:3 (il formato impostato di default sugli iPhone e la maggior parte delle fotocamere) ma vuoi trasformare lo scatto in un 1:1 lo puoi fare, ma ci sono delle controindicazioni.

Utilizzando gli strumenti di modifica di Apple o un qualsiasi software per l’editing, ti basterà ritagliare per trasformare l’immagine nel modo che ti serve.

Purtroppo ritagliare significa anche perdere dei pezzi e, si, anche della qualità generale se si renderà necessario un crop.

ritagliare foto

Per esempio, se hai scattato seguendo la regola dei terzi su un frame 4:3 e vuoi trasformalo in un 1:1 per Instagram, sicuramente il centro e la disposizione generale cambierà e i terzi si troveranno ora altrove.

La tua immagine manterrà la sua bellezza anche dopo i tagli? Questo non posso saperlo ma è una domanda che ti dovresti fare in fase di scatto.

Puoi aver creato un autentico capolavoro ma, se per pubblicarlo lo devi stravolgere, nessuno si accorgerà mai della bontà del tuo operato.

Per questa ragione è bene pensare prima a cosa vorrai farne della tua immagine, settare l’aspect ratio e poi premere il pulsante dell’otturatore.

In quali formati posso scattare?

Qui dipende tutto dal dispositivo in questione in quanto i settaggi disponibili sono diversi su un iPhone piuttosto che su una fotocamera.

In generale il melafonino può dare origine a file 4:3 (di default), 16:9 e anche quelli quadrati 1:1. Se usi la modalità panoramica poi, dipende da quanto lunga sarà la foto nel complesso.

iphone

Le macchine fotografiche generalmente hanno qualche impostazione in più ma i più popolari restano comunque:

  • 4:3 usato per la stampa;

  • 3:2 il formato fotografico originale;

  • 16:9 standard televisivo.

Tutti gli altri sono circostanziali e diventati popolari per i social o per piattaforme o casi d’uso molto specifici, ma difficilmente si vedranno all’infuori di quelli.

I consigli di un pro

I formati fotografici non sono solo necessari per adattare l’immagine all’utilizzo, ma forniscono al fotografo degli strumenti importanti per lavorare.

Una foto scattata in 16:9 è più larga, il che aiuta a cogliere paesaggi nella loro interezza o a togliere il valore al soggetto aumentando lo spazio intorno a esso.

timelapse

Il 3:2 è un po’ più grande del 4:3, il che ti può aiutare nelle situazioni in cui hai bisogno di qualche centimetro in più per dare un effetto specifico.

I grandi fotografi curano ogni aspetto dell’immagine e sanno sfruttare ogni minima differenza a loro vantaggio, quindi sperimenta ogni strada.

Conclusioni


Ora sai quali sono tutte le caratteristiche dell’aspect ratio e come puoi usarlo a tuo vantaggio negli scatti, quindi non sprecare l’occasione

Metti un like alle nostre pagine Facebook, Instagram e canale YouTube per non perderti tutte le novità dal mondo della fotografia con iPhone.

Scrivici nei commenti quale proporzione usi di più e perché e non dimenticare di condividere l’articolo sui social.

5 Trucchi per Fotografare con un iPhone 12 Pro da vero PRO

5 Trucchi per Fotografare con un iPhone 12 Pro da vero PRO

Fotografare con l’iPhone 12 Pro è un vero piacere, grazie alle sue mille funzioni possiamo davvero sbizzarrirci facendo praticamente qualunque cosa senza problemi.

Per tutti i novizi però, ci si potrebbe trovare di fronte a un mezzo fin troppo performante per essere utilizzato a dovere, per questa ragione sarebbe meglio documentarsi un po’.

In quest’articolo vedremo insieme come fotografare con iPhone 12 Pro come dei veri… Pro!

Scherzi a parte cerchiamo di capire bene i passi principali da fare per andare verso un utilizzo completo e appagante del dispositivo quindi, allaccia bene il cinturino del tuo smartphone e partiamo!

Come Fotografare al meglio con iPhone 12 Pro?


Questi punti sono i primi step da fare per iniziare a conoscere e utilizzare al meglio il proprio iPhone.

Spingi le lenti al massimo

Mamma Apple ha fornito questi dispositivi con ben 3 lenti bellissime e super funzionali, grazie alle quali potremo immortalare praticamente qualsiasi cosa senza problemi.

Il punto è che fin troppe persone però finiscono con l’usare sempre la stessa, “dimenticandosi” che il grandangolare non è l’unico strumento che abbiamo.

fotocamera iphone 12 pro

Esci fuori e comincia a sperimentare sia l’ultra grandangolare che il tele, andando a capirne i punti di forza e le debolezze per poter sapere sempre quando utilizzarli.

Fai la foto a oggetti grandi, ad altri piccoli, avvicinati, allontanati e prova diverse angolazioni tutte nei vari formati e, solo allora, avrai ben chiare le loro potenzialità.

Prova le diverse Modalità

Fotografare con iPhone 12 Pro non significa solo usare le diverse lunghezze focali che ci vengono messe a disposizione, ma anche l’infinita quantità di aiuti digitali.

Il melafonino utilizza infatti il Deep Fusion, lo smart HDR, ProRaw e moltissime altre funzioni davvero incredibili che devono essere provate e capite prima d’iniziare.

Se ti trovassi in una situazione di controluce, dove i neri sono davvero neri e le luci fortissime tanto da bruciare lo scatto, potresti non riuscire a ottenere l’immagine desiderata.

hdr vs no hdr

Ma, coloro che conoscono a fondo il telefono, sanno che l’HDR aiuta proprio a uscire da queste spinose situazioni catturando 3 foto a diverse esposizioni e fondendole insieme.

Ricordandoti dell’esistenza di questo e sapendo i casi d’uso, non avrai davvero più limiti e riuscirai sempre a ottenere il massimo dal tuo fantastico dispositivo!

Scatta in RAW

Effettivamente ho già scritto di ProRaw sopra, ma merita assolutamente una sezione a parte per la profondità delle opportunità che sa offrire.

Il RAW è un file grezzo che ti permette di editarlo a livelli davvero pazzeschi se paragonati a quelli del classico JPG che esce dal dispositivo di solito.

jpg vs proraw notte zoom

Ovviamente non è un tipo di scatto utile per coloro che vogliono fare qualche foto ricordo, ma se la fotografia è il centro del tuo mondo e vuoi migliorare allora ti consiglio di scoprirne i pregi.

Cattura la stessa immagine in JPG e poi con ProRaw poi, una volta esaminate per bene per capirne le differenze, apri un’app di editing e inizia a smanettarci sopra.

Segui i passi di questa guida all’editing per entrambe, cercando di restare il più preciso possibile e alla fine vedi con mano cosa cambia tra le due.

Impara a utilizzare i RAW nel modo giusto e vedrai che le tue foto avranno una marcia in più rispetto a tutte le altre!

Scarica un’app per lo scatto in manuale

L’iPhone è davvero molto intelligente ma, in quanto macchina, ha anch’esso i suoi limiti che non possono essere superati senza l’intervento di una mano umana.

Per questa ragione il mio consiglio è quello di scaricare ProCamera e testare a fondo i vari settaggi, scoprendo la profondità del dispositivo all’infuori della modalità classsica.

Pro Camera

Cambia i tempi di scatto per ottenere foto mosse, gioca con gli ISO e vedi fin dove il tuo telefono riesce a spingersi e cambia la temperatura delle luci per creare atmosfere uniche.

Non lasciare che il tuo telefono faccia le foto per te, prendi il controllo!

Applica dei filtri

I filtri sono il metodo più semplice e veloce per cambiare “faccia” alle tue foto dandole un look unico che sembra uscito dalle mani di un Pro.

Noi di iCamera abbiamo creato un set incredibile di ben 50 filtri, realizzati ascoltando i feedback e le esigenze della nostra community in modo da soddisfare tutti.

prima

Scaricali ora e inizia ad applicarli ai tuoi scatti per fotografare con iPhone 12 Pro a un livello superiore, trasformando ogni tua immagine in un autentico capolavoro!

Conclusioni


Ora sai come fotografare con iPhone 12 Pro a un nuovo livello di consapevolezza del mezzo che, altrimenti, sarebbe stato davvero difficile raggiungere!

Seguici sulle nostre pagine Facebook, Instagram e canale YouTube per non perderti tutti gli aggiornamenti a tema fotografia e le novità di casa Apple.

Condividi l’articolo con amici e parenti con iPhone 12 Pro e scrivici nei commenti quali di questi consigli ti è sembrato più utile, la tua opinione ci aiuta a migliorare i nostri prodotti.

Marketing per Fotografi: le Strategie per Vendere

Marketing per Fotografi: le Strategie per Vendere

Tutti i fotografi cercano strategie di marketing per vendere le loro foto o, per lo meno, iniziare a monetizzare un minimo con gli scatti cercando possibili acquirenti.

Ci siamo passati tutti e sembra davvero una delle cose più difficili in assoluto, contando quanto è competitivo e povero d’opportunità questo mercato.

Non esiste davvero una soluzione facile a questo problema, il modo migliore è quello di tentare strade diverse cercando di capire quale offrirà le migliori chance di successo.

In quest’articolo ti darò qualche pista da seguire per iniziare una strategia di marketing per fotografi, quindi allaccia le cinture e preparati per la pioggia di soldi in arrivo.

Basi di Marketing per Fotografi


Ovviamente qui ci sono solo alcune delle migliaia di strade percorribili, ma possono comunque costituire i primi tasselli per il successo.

Cura i social

I social network sono in assoluto la migliore vetrina che tu possa avere quando ancora non sei riuscito a strappare collaborazioni importanti, questo perché ti permettono di mostrare le tue foto a migliaia di persone gratuitamente.

Avere una pagina Instagram ben curata e dove ogni giorno pubblichi la tua foto migliore, non tarderà a generare interesse da parte di moltissime persone.

marketing per fotografi

Ovviamente non significa che i tuoi clienti debbano arrivare da qui, ma nemmeno che sia impossibile trovare partnership commerciali qui sopra!

Il mio consiglio è di leggerti qualche articolo sulla cura dei social network, capendo come utilizzare hashtag e strategie per conferire al tuo profilo maggiore visibilità, per poi sfruttarlo a tuo vantaggio.

Anche se non dovesse mai attirare gli sguardi di persone interessate ad acquistare, resterà comunque un portfolio fatto a regola d’arte da mostrare in giro.

Quindi, primo passo, è tutto improntato sui social media!

Fatti un sito internet

I social sono davvero ottimi ma, senza un sito internet, darai sempre quella sensazione di amatoriale che stiamo cercando di scrollarci di dosso, vero?

Quando un professionista (tipo una rivista importante) cerca fotografi da cui ottenere scatti, è probabile che desideri profili con un’aura autorevole intorno a essi.

Questo significa avere un link da piazzare in giro (tipo nella biografia d’Instagram) che rimandi a una pagina ben curata che mostri l’indubbio valore della figura in merito.

marketing per fotografi

Immagino che tu ora possa obiettare dicendo che un sito internet costa e richiede qualcuno in grado di farcelo, ma non è del tutto vero.

Esistono siti come Wix dove si possono tranquillamente realizzare siti professionali in totale autonomia al prezzo di un centinaio di Euro l’anno.

Quindi cos’aspetti? Corri a realizzare il tuo sito!

Proponiti direttamente

Se, per esempio, tu vuoi diventare un fotografo di animali e hai un sacco di bellissime foto sulla tua pagina Instagram e sul tuo sito, potresti iniziare a proporti tu.

Cerca riviste e siti internet che parlano del tema a te congeniale, inviagli una mail in cui spieghi cosa fai e che ti piacerebbe collaborare con loro.

Vedi quanti margini di manovra esistono in base alle loro risposte e cerca di aggiustare il tiro man mano che vai avanti in questo lavoro.

lavoro

Difficilmente otterrai un “si” dopo appena una mail ma tu non arrenderti e continua a parlare con nuove realtà, prima o poi troverai quella giusta.

In questo caso però, esiste la possibilità che ti vengano offerte partnership gratuite all’inizio, in cui tu ottieni visibilità e loro il materiale.

Ovviamente fa abbastanza schifo che molti cerchino d’approfittarsi così delle necessità di aspiranti fotografi professionisti, ma ci si può fare poco.

In questo caso il mio consiglio è quello di accettarle solo in caso siano davvero di alto livello, dove sai che i tuoi lavori finiranno sotto gli occhi di moltissima gente e che potranno effettivamente portare futuri acquirenti.

Posso dirti che a me è servito, con un’importante rivista che è venuta da me a cercarmi perché mi aveva visto su un sito web famoso, ma non è detto che sia sempre vero.

Inizia a vendere sui siti di stock

Lo stock foto è forse una delle peggiori cose che sia capitata ai piccoli fotografi che vendevano i loro scatti in giro, poiché ha inflazionato il mercato e deprezzato la fotografia.

Questo però ha anche aperto le porte a molte persone che cercavano di vendere ma non trovavano acquirenti, il che ha in parte bilanciato il problema.

Esistono siti web come Shutterstock, iStockfoto, Adobe Stock e moltissimi altri che danno la possibilità di caricare i propri scatti in una vetrina online, dando la possibilità a tutti di scaricarli.

shutterstock

Qui la competizione è elevatissima, i ricavi minimi e il tempo da dedicarci parecchio, il che potrebbe far scappare molte persone ancor prima d’iniziare.

Purtroppo però è anche uno dei metodi più immediati per iniziare a vendere e a misurare la bontà dei tuoi scatti, quindi devi valutare tu se vuoi partecipare o meno.

Sicuramente non ti garantirà introiti stellari, ma realizzare qualche vendita potrebbe darti la spinta morale che cerchi.

Diventa venditore di strada

Vuoi davvero vendere le tue foto? Allora metti un banchetto in giro e inizia a farlo come gli artisti di strada sono soliti fare, ottenendo molto spesso un discreto successo.

marketing per fotografi

Solitamente per operare come artista di strada non occorre far altro che chiedere il permesso al comune specifico, quindi informati e opera nella legalità.

Armati poi di pazienza e presenta i tuoi migliori scatti alla folla, sono certo che non ci vorrà molto prima d’iniziare a ottenere qualche vendita che accrescerà la tua autostima.

Se voi conoscere dei trucchi per migliorare la tua fotografia, dai un’occhiata qui!

Se invece hai bisogno di sapere come modificare i tuoi scatti, questa guida fa al caso tuo!

Conclusioni


Ora sai come fare marketing per fotografi al fine di muovere i primi passi nel mondo dei professionisti, procacciando affari a destra e sinistra.

Questa non è una realtà facile (come tutte del resto) ma se la qualità e la passione sono dalla tua parte, allora avrai sicuramente successo!

Seguici sulle nostre pagine Facebook, Instagram e canale YouTube per sfruttare consigli e guide che offriamo regolarmente e gratuitamente alla nostra community.

Scrivici nei commenti come procede il tuo percorso da pro e condividi l’articolo con i tuoi amici fotografi, anche loro hanno bisogno di sapere come fare marketing per avere successo.

Ritratti con le Luci di Natale, Come Farli in Casa Propria

Ritratti con le Luci di Natale, Come Farli in Casa Propria

Hai appena visto su Instagram dei ritratti con le luci di natale e vuoi cercare di ripetere la magia di quegli scatti nelle tue foto, ma non hai la minima idea di dove o come iniziare?

Lo so, questo tipo di fotografia è di un livello abbastanza avanzato perché non puoi semplicemente usare il tuo buon occhio, ma dovrai anche premunirti di creare la scenografia adeguata.

Per questa ragione arriviamo noi d’iCamera, prendendoti per mano e guidandoti fino alla realizzazione dei ritratti con le luci di natale dei tuoi sogni.

Se non stai più nella pelle e hai bisogno d’iniziare a creare arte, allora buttiamoci subito nella mischia e non perdiamo altro tempo!

 

Come Fare Ritratti con le Luci di Natale


Ecco qui i consigli targati iCamera per questo genere fotografico.

 

Compra le luci giuste

Non fare l’errore di pensare che tutte le luci vadano bene allo stesso modo perché non è sempre e completamente vero, quindi devi costruire il tuo scatto già in fase d’acquisto.

ritratti con luci di natale

Per esempio se hai delle lucine bianche o gialline, ti sarà molto più facile creare un ambiente caldo e trasmettere una certa sensazione di casa, mentre con quelle blu creerai un effetto più freddo che si presta a un genere cyberpunk.

Non fare poi l’errore di acquistare quelle intermittenti, altrimenti si accenderanno e spegneranno in modo del tutto casuale e ti sarà davvero difficile pianificare lo scatto.

 

Sfocale per bene

Siccome il tuo obiettivo è quello di scattare ritratti con le luci di natale, immagino tu utilizzerai la funzione ritratto del tuo iPhone per immortalare la scena.

ritratti con luci di natale

Questo ti dà la possibilità di aggiungere la sfocatura in alcune parti della scena, proprio quei luoghi dove solitamente vanno a piazzarsi le luci o almeno parte di esse.

Un bello sfondo sfocato ricco di macchie luminose ti aiuterà a creare quell’aura di magia che stai cercando senza necessità di grandi sforzi o soluzioni improbabili.

 

Non usare il flash

Come abbiamo già detto in moltissimi articoli, il flash dell’iPhone (così come la maggior parte di quelli esistenti) non è adatto a ottenere foto di qualità in condizioni di scarsa luminosità.

luci

A maggior ragione quando il tuo obiettivo è quello di scattare ritratti con le luci di natale, le quali dovrebbero essere la fonte luminosa che da forza alla scena e non solo delle comparse.

Se userai il flash rovinerai completamente l’aura di magia che stavi cercando di ottenere, dando origine a una foto piatta e priva di qualsiasi significato o fascino.

 

Scegli l’illuminazione

No, non mi riferisco a quella delle lucine, ma all’illuminazione dell’ambiente circostante che non deve per forza essere assente, anzi!

luci

Se ti dicessi che potresti benissimo creare un set anche in pieno giorno e davanti a una finestra aperta? Immagino potresti rimanere un po’ sorpreso della cosa, ma una volta provato ti accorgerai che funziona.

Le luci, anche se non molto potenti, riescono comunque a farsi valere anche in condizioni di luce diurna. Ovviamente se ti piazzerai in pieno sole non verrà fuori qualcosa di buono ma, in una giornata nuvolosa, anche la luce che passa attraverso una finestra può essere una preziosa alleata.

 

Provale in mille modi diversi

Fare ritratti con le luci di natale non significa solo piazzarle da qualche parte e utilizzarle come sfondo o comunque contorno rispetto al soggetto, sarebbe molto limitante.

ritratti con luci di natale

Avvolgile intorno al braccio, mettile in un barattolo, usale come vestito… Insomma, cerca di essere creativo e di trovare nuove angolazioni altrimenti inizierai ben presto a scadere nella banalità.

Ogni volta che introduci una nuova variabile nella tua fotografia, devi sforzarti per utilizzarla al massimo del suo potenziale e non solo in uno stile “usa e getta” che non lascia il segno.

 

Sii tu il protagonista

Hai fatto ritratti con le luci di natale a tutte le persone in casa e adesso non ti sopportano più stanchi delle tue richieste? Questa è l’occasione perfetta per essere tu il protagonista della foto.

ritratti con luci di natale

Io penso che, chi ha fatto solo e sempre il fotografo e mai il fotografato, continua ad avere una conoscenza limitata della fotografia in generale, perché non sarà mai in grado d’immedesimarsi nel soggetto.

Come esercizio mettiti tu al centro della foto e vedi cosa si prova e le sensazioni che ti dà, solo così riuscirai a comprendere ogni aspetto di uno scatto.

 

Conclusioni


Ora sei pronto per andare a fare infiniti ritratti con le luci di natale, non perdere tempo e inizia subito a scattare, hai un mondo nuovo davanti a te che si è appena aperto.

Se ti piace iCamera, allora segui le nostre pagine Facebook, Instagram e canale YouTube dove pubblichiamo aggiornamenti legati al mondo della fotografia in continuazione.

Condividi l’articolo con i tuoi amici e facci sapere nei commenti quale di questi suggerimenti ti ha aiutato di più, vogliamo sapere come hai realizzato i tuoi scatti!

Bellezza Fotografia: Come fa una foto ad essere bella?

La bellezza di una fotografia non sempre la si può considerare come un parametro oggettivo, ma va interpretata caso per caso a seconda della situazione.

Non esiste una formula magica per trasformare ogni singolo scatto in un capolavoro, nemmeno i migliori fotografi sono esenti da scivoloni e file cestinati.

Quello che andremo a vedere qui non sarà certo una scorciatoia verso il successo, ma un metodo per educare l’occhio verso una consapevolezza superiore.

Se vuoi capire come trovare al primo sguardo la bellezza di una foto, allora non indugiamo oltre perché non abbiamo un secondo da perdere!

Bellezza Fotografia

Come Riconoscere la Bellezza di una Fotografia


Esistono foto anche molto simili, dalle quali vi sono appena una manciata di elementi che si discostano, eppure una è bellissima mentre l’altra non dice assolutamente nulla, tutto viene determinato da una manciata di fattori.

Lo studio dello scatto

La vera capacità del grande fotografo è quella di mettere ogni dettaglio al suo posto, evitando che ci sia qualcosa di casuale e ogni particolare segua la corrente e il mood dell’immagine.

Bellezza Fotografia

Foto di Massimo Bertolasi

Questo vuol dire passare ore a studiare minuziosamente il set, la luce e i coloro in ogni loro sfumatura, facendo si che tutto sia al suo posto come fosse cristallizzato.

Per questo se vuoi riconoscere la bellezza di una foto, devi prima di tutto allenare lo sguardo a cogliere ogni singolo particolare di essa, altrimenti non potrai mai aspirare alla perfezione.

soffione

Se nello sfondo fa capolino un intruso, se i capelli del tuo soggetto non sono perfettamente pettinati, se un colore beffardo s’inserisce e rovina la cromia dello scatto, tu devi vederlo!

Stai li anche ore a esaminare, quasi scannerizzare uno scatto, fino a quando potrai dire di averlo compreso appieno e potrai quasi disegnarlo a occhi chiusi.

 

La comunicazione non verbale

Passando a qualcosa di ancora più sottile dei dettagli, è poi il momento di spostarsi sulla comunicazione non verbale che in una foto DEVE esserci, altrimenti sarà solo spazio di memoria occupato senza ragione.

La fotografia è solo un’altra forma che abbiamo per esprimere sentimenti, stati d’animo, concetti e sensazioni che non vogliamo lasciare alle parole.

vietnam

Nel nostro scatto o in quello che osserviamo, dev’esserci per forza un qualche tipo di messaggio o idea spiegata in modo semplice e chiaro.

No, non serve disegnare una mappa per il pubblico, ma è fondamentale riuscire a far capire le proprie idee in modo chiaro e fin dal primo sguardo.

Se non si rispetta questa caratteristica, è molto probabile (se non sicuro) che chi guarda si sentirà perso e finirà col non gradire quello che gli sta davanti.

Bellezza Fotografia

Uno strumento molto utilizzato in questo caso è la regola dei terzi, la quale cattura immediatamente lo sguardo del pubblico, magari in associazione con qualche linea che aiuti a guidare ancora di più l’occhio.

Questo non renderà una foto bella nella sua interezza, ma sicuramente è un passo importante verso la realizzazione di un’opera che saprà ritagliarsi il suo spazio nel panorama fotografico.

 

La poesia dello scatto

Molto spesso mi capita di vedere foto sgraziate, fatte magari per attirare like sui social piuttosto che per tirare davvero fuori il bello dal soggetto.

Questi sono i casi in cui (per esempio) si abusa della nudità femminile, spiattellandola in bella mostra pensando che un seno nudo faccia arte da solo.

fotografia notturna

Un altro caso è quando si fotografano persone in un momento difficile, come mendicanti per la strada o gente in precarie condizioni di vita, solo perché ci si crede i nuovi Steve McCurry.

Il mio consiglio è quello di non correre dietro le sirene dei like perché, nella maggior parte dei casi, arrivano da persone che di fotografia non capiscono nulla.

dipingere

Ovviamente una bella foto deve piacere alla gente (ma anche al fotografo), però in modo dolce e delicato, non certamente attraverso scorciatoie moralmente dubbie.

 

La ricerca del momento perfetto

L’impazienza è una brutta bestia con la quale abbiamo dovuto fare tutti i conti prima o poi ma, per cercare la bellezza nella fotografia, devi saper chiuderla fuori dalla porta.

silhouette

Ci potrebbero voler ore per attendere il momento esatto in cui premere l’otturatore e tu, mio caro lettore, devi essere pronto a questo “sacrificio”.

La fotografia non si fa di fretta e, una volta imparato questo e tagliato i ponti con la voglia di ottenere tutto e subito, persino l’attesa dello scatto diventa un meraviglioso momento di riflessione personale e di contemplazione della bellezza.

 

La gioia di fotografare

Per saper racchiudere la bellezza in un fotogramma, devi essere emotivamente in grado di coglierla, il che significa essere felice e in pace con te stesso.

fotografia notturna

Immagina di andare a scattare arrabbiato, magari con tanta pressione addosso e in un momento di grande stress. Come potresti riuscire a fotografare qualcosa di bello?

La bellezza dell’immagine è anche un riflesso dell’anima del fotografo, la quale non potrà mai esprimere tutto il suo potenziale se non viene messa nelle giuste condizioni.

 

La Bellezza di una Fotografia attraverso l’Editing


Questo sicuramente è un punto di grande dibattito tra i fotografi amatoriali di questi tempi, poiché molte persone ritengono che l’editing non sia altro che un artefatto non necessario.

La discussione stessa però non ha molto senso, perché la post produzione esiste da sempre e veniva fatta in camera oscura fino a poco tempo fa, attraverso l’uso della luce e dei reagenti chimici.

acqua

Oggi, come gran parte del mondo, un processo prima analogico è stato trasformato in digitale ma, se chiedi a qualsiasi fotografo professionista, ti dirà che la sostanza non cambia di molto.

Oggi come allora l’editing conta il 50% del valore dello scatto stesso, con buona pace di tutti coloro che non lo credono necessario.

Vero è che si può benissimo catturare una foto eccezionale senza aver la necessità di editarla per renderla tale, ma questo è comunque un concetto che ha senso fino a un certo punto.

Se ti venisse data l’opportunità di correre una maratona su due gambe, tu decideresti di utilizzarne una sola per una qualsiasi ragione? Assolutamente no, quindi perché privarsi di un fedele amico quale l’editing?

ritratti con luci di natale

Viviamo in un mondo dove tutto è digitale, quindi è giusto tenersi al passo abbracciando il cambiamento e giovando dei suoi benefici piuttosto che rinnegandolo per un non si sa bene quale principio che, nella fotografia di alto livello, nessuno riconosce.

 

Conclusioni


Ora sai da cosa è data (a grandi linee) la bellezza di una fotografia, una serie di fattori che non contano molto se presi singolarmente, ma diventano potentissimi nel loro insieme.

Seguici sulle nostre pagine Facebook, Instagram e canale YouTube per non perderti tutte le novità di mamma Apple e i nostri consigli fotografici.

Condividi l’articolo con i tuoi amici e facci sapere nei commenti cosa significa per te la bellezza di una fotografia, siamo sempre curiosi di conoscere altri punti di vista.

Come Fare Foto in 3d con il tuo iPhone in Pochissimi Istanti

Come Fare Foto in 3d con il tuo iPhone in Pochissimi Istanti

Immagino tu sia capitato su questa pagina perché possiedi un iPhone e stai cercando il modo per realizzare una foto 3d da condividere sui social.

In effetti di questi tempi questo genere d’immagini sta acquisendo sempre più popolarità poiché è dinamica e ci permette di andare oltre i limiti dell’inquadratura.

Per tua fortuna realizzare questo tipo di scatto ci vuole molto meno di quanto pensi e ho intenzione di spiegartelo in pochi semplici passaggi.

Se anche tu vuoi sbalordire i tuoi amici con fantastiche foto 3d fatte con il tuo iPhone allora acchiappa i popcorn e andiamo!

 

Cosa Usare per Fare Foto 3d con iPhone


Purtroppo, sebbene i nostri iPhone siano molto tecnologici, non hanno nessuna funzione incorporata che permetta di fare foto 3d.

Per questa ragione, volenti o nolenti, dovremo rivolgerci al sempre vastissimo mercato delle app per trovare qualcosa che soddisfi il nostro fabbisogno.

parallax

Ovviamente qui si possono trovare diverse soluzioni, ma quella che ho scelto io e che ti consiglio di prendere in considerazione è certamente Parallax.

Grazie a essa potrai davvero raggiungere i tuoi obiettivi con una semplicità incredibile e condividerli immediatamente sui social, in pochissimi click.

Andiamo a scoprire insieme come usare quest’app.

 

Come fare foto 3d con iPhone usando Parallax

Per prima cosa dovrai andare sull’app store e scaricarla, cosa che è possibile fare gratuitamente e senza nessun problema.

Una volta apparsa sul tuo telefono, aprila e comincia a esplorare i menù e le varie funzioni nascoste all’interno di essi.

fare foto 3d

Prima di poter fare qualsiasi operazione però, ti verrà chiesto di accettare i termini di servizio e consentire all’app stessa di accedere ad alcune funzioni del tuo telefono.

Fatto questo potrai finalmente procedere alla creazione della tua prima foto 3d fatta con iPhone.

Dalla schermata principale, clicca sul simbolino “+” che si trova nella parte bassa centrale dello schermo.

Una volta premuto, l’app ti chiederà se vuoi scattare una nuova foto o generarne una 3d dai tuoi precedenti scatti.

Noi per ora scegliamo di catturarne una, l’altra funzione la vedremo dopo.

Aperta la fotocamera, dovrai registrare la foto 3d proprio come se fosse un video, posizionandoti nel punto di partenza e muovendoti di conseguenza.

Se per esempio vuoi mostrare un oggetto nella sua interezza, dovrai iniziare lo scatto e girare intorno a esso proprio come se lo stessi esplorando.

fare foto 3d

Nel caso tu voglia catturare una foto 3d panoramica invece, dovrai restare fermo in un punto ruotando su te stesso per registrare ciò che ti circonda.

Questi sono i due metodi per ottenere un perfetto scatto 3d.

 

Le Altre Funzioni di Parallax


Quest’app, come detto in precedenza, ti permette anche di creare una foto 3d da uno scatto normale già presente nella tua galleria.

Per farlo devi cliccare sull’icona della fotocamera e, invece scegliere l’opzione di cattura, dirigerti sulla foto nella tua galleria interessata e selezionarla.

fare foto 3d

Il software la elaborerà per darle una parvenza di effetto 3d permettendoti d’aggiungere anche effetti molto interessanti come questi dei fulmini.

Ti viene poi offerta la possibilità di aggiungere sfocature alle foto stesse (ma per questo esiste l’app Focos che abbiamo provato qui) e di fare altri tipi di editing a foto e video

 

Condividere le foto 3d fatte con iPhone

Hai scattato e ora non stai più nella pelle dalla voglia di mostrare ai tuoi amici la tua immagine interattiva? Non temere, Parallax non manca certo di queste opzioni.

Quest’app è infatti connessa a tutti i principali social network del momento, come Instagram e Facebook.

Potrai quindi condividere il tuo file in pochissimi istanti ma non prima di avergli dato un pizzico di editing o aggiunto qualche effetto.

Se sei interessato alle app per la fotografia, in quest’articolo sono sicuro troverai pane per i tuoi denti

 

Conclusioni


Ora sai come realizzare fantastiche foto 3d con il tuo iPhone, vai e scatta come se non ci fosse un domani!

Se vuoi migliorare la tua arte fotografica e dare libero sfogo alla tua passione, allora non aspettare oltre e iscriviti immediatamente a questo corso gratuito di fotografia.👉 Iscriviti Qui

Segui le nostre pagine Facebook, Instagram e canale YouTube per non perderti tutti gli aggiornamenti dal mondo della fotografia con iPhone.

Lascia un commento qui sotto se hai dubbi o domande e condividi l’articolo con i tuoi amici, a tutti piacciono le foto 3d!